Il Sole 24 Ore

Una comunicazione interna più efficace grazie al video

Il Gruppo 24 ORE è il principale gruppo editoriale multimediale italiano attivo nel settore dell’informazione economica, finanziaria, professionale e culturale. Oggi il Gruppo 24 ORE rappresenta un punto di riferimento del mondo dell’economia e della finanza, con oltre 140 testate giornalistiche e circa 2.000 dipendenti, di cui oltre 470 giornalisti. Il prodotto più noto del Gruppo è Il Sole 24 ORE, il quotidiano economico più diffuso d’Europa, leader nell’informazione economica, finanziaria e normativa.

Cinque anni fa, il Gruppo 24 ORE ha realizzato a Milano una sede completamente nuova, opera di Renzo Piano, uno degli architetti più famosi al mondo. Costruita all’insegna del design, la sede presenta anche tutte le tecnologie più avanzate, in modo da permettere ai giornalisti di operare con la massima produttività ed efficacia. In quest’ottica è stata realizzata la sala Agorà, dedicata esclusivamente alla videoconferenza, nella quale i redattori della sede milanese possono incontrare virtualmente i loro colleghi di Roma più volte al giorno, nel processo continuo di realizzazione del quotidiano.

Il progetto tecnologico è stato realizzato da Ayno Videoconferenze, partner tecnologico del Gruppo, che ha curato l’ingegnerizzazione della sala sfruttando al meglio le più innovative tecnologie TANDBERG.

“La comunicazione tra le due redazioni è fondamentale”, spiega Vittorio Vignati, responsabile Telecomunicazioni e Networking del Gruppo 24 ORE. “Tra Milano e Roma vi è un flusso continuo di comunicazione, indispensabile per la realizzazione del quotidiano, ed è importante che questo avvenga nel modo più lineare possibile, con la massima affidabilità ed efficacia dei sistemi.”

Esiste un calendario regolare di comunicazioni video tra le due redazioni, che si sentono fra le tre o quattro volte al giorno ad intervalli regolari, ferma restando la possibilità di avviare chiamate video non programmate in caso di necessità.

Realizzare un sistema di videoconferenza nella sala Agorà si è presentato subito come un progetto molto particolare.

Agorà è una sala dall’architettura unica: una visuale perfetta tra i partecipanti alla riunione e alla videoconferenza deve convivere con la simmetria del tavolo rotondo, inoltre l’acustica e l’illuminazione non sono delle più comuni.

Ayno ha colto la sfida e dopo numerosi studi e simulazioni ha dato vita ad una soluzione originale, essenza di quella che si potrebbe dire terza dimensione della Videoconferenza.

“La qualità della comunicazione che otteniamo con una tale soluzione di videocomunicazione è eccezionale, grazie anche alla qualità dei prodotti TANDBERG”, aggiunge Vignati. “Di fatto, le distanze si abbattono e le redazioni possono collaborare come se fossero nella stessa stanza, ottenendo il massimo dall’interazione personale.

Il vantaggio nel processo produttivo del quotidiano è incalcolabile.”

Design e tecnologia al centro dell’attenzione

Alla videocomunicazione è stata dedicata nella sede di Milano una sala apposita, chiamata Agorà. Realizzata nel 2007 su un progetto a cura di Renzo Piano, dispone di un design unico e di forte impatto, caratterizzato da un imponente tavolo rotondo e da torrette a scomparsa in corrispondenza dei singoli utenti. L’installazione è stata il frutto di mesi di lavoro, eseguito anche su modelli 1:1 per simulare l’esperienza utente, considerando il lato estetico, funzionale ed il comfort. I sistemi video sono sospesi in posizione centrale e sopraelevata, a formare un triangolo in modo da garantire una visuale perfetta a tutti gli utenti. Un VideoSwitch con varie telecamere e tracker permette di gestire al meglio le fonti audio e video per ottenere massima qualità e fedeltà.

A Roma è stata allestita una sala analoga, più piccola. Le due sale vengono utilizzate quasi esclusivamente dalle redazioni nel processo di produzione del quotidiano.

Fanno eccezione alcune rare occasioni, in cui ad ospiti istituzionali vengono messe a disposizione le sale ed i sistemi di videoconferenza per comunicazioni destinate all’esterno.

“La videocomunicazione non rappresenta per noi solo un fattore di risparmio, ma soprattutto una modalità indispensabile di collaborazione interna”, spiega ancora Vignati. “Poter collaborare in video, scambiando idee ed informazioni mentre ci si guarda negli occhi, permette di lavorare in modo estremamente efficace e produttivo, ottimizzando tutte le risorse a nostra disposizione.”

Per queste ragioni il Gruppo 24 ORE ha in mente ulteriori progetti di sviluppo in stretta collaborazione con Ayno:

Fase 1:
Realizzazione di uno strumento di lavoro che consenta di ottimizzare la funzionalità e la fruibilità dei sistemi attualmente in uso.

Fase 2:
Aggiunta di nuove soluzioni che rendano più completa e flessibile l’infrastruttura.

Con la realizzazione della Fase 2 sarà consentita per esempio una migliore gestione delle chiamate video e una loro pianificazione centralizzata utilizzando TANDBERG Management Suite. Inoltre gli utenti del Gruppo potranno registrare le conferenze e renderle accessibili in streaming ad altri utenti mediante TANDBERG Content Server

Scarica qui il Case Study (IT)
Download here Case Study (English version)