Mercedes sceglie Roma

per una nuova sede "intelligente" e tecnologicamente innovativa

 

"Oggi tutto funziona perfettamente ed il successo del progetto è dimostrato anche da un forte incremento nella frequenza di utilizzo delle sale riunioni"
Ugo Aiena, IT Manager Mercedes-Benz Italia

BACKGROUND

Mercedes sceglie Roma per guardare al futuro e, in un momento storico in cui molte aziende importanti lasciano la Capitale, raddoppia il suo impegno con la Città Eterna, inaugurando il nuovo Quartier Generale Italiano della Casa di Stoccarda, in Via Giulio Vincenzo Bona.

Un edificio, costruito su misura, che ha posto al centro dei criteri di progettazione le persone, esaltando il valore del team working e la sostenibilità ambientale, con il 40% dell’energia utilizzata ottenuta grazie all’implementazione di differenti soluzioni di recupero energetico e da fonti rinnovabili. Uno degli edifici più innovativi e all’avanguardia a livello nazionale, che adotta soluzioni tecnologiche di eccellenza in termini di sostenibilità ambientale, design e qualità della vita lavorativa.

 
 

Un nuovo assetto tecnologico per nuove modalità di lavoro
 

 



Il rinnovamento strutturale della nuova sede di Roma non poteva prescindere da una rivoluzione tecnologica fondata su flessibilitàefficienza e semplicità. L'esigenza fondamentale era quella di accelerare un processo di fluidità e agilità lavorativa grazie all'ausilio della mobilità totale. L'adozione di sistemi di connettività wi-fi diffusi in tutta la struttura e postazioni di lavoro ‘smart’, sono stati alla base di un percorso che è stato supportato dall'adozione di sistemi di collaborazione che hanno semplificato lo sviluppo della nuova modalità.

Nuovi sistemi di videoconferenza e tecnologie innovative di autoavviamento dei sistemi di sala e di condivisione wireless per l'uso intuitivo e immediato degli spazi di collaborazione hanno supportato il modello desiderato, ottenendo un considerevole aumento della produttività e una netta riduzione degli spostamenti nazionali e internazionali.

 

Abbandonati teli e videoproiettori. Immediata fruibilità delle tecnologie

 

 

 

L'evoluzione tecnologica dei nuovi spazi di lavoro di Mercedes-Benz Italia ha visto l'abbandono di videoproiettori e teli in favore di monitor ad alta risoluzione ed oltre 45 spazi multimediali (da 6 a 40 posti).

La scelta di sistemi di auto-avviamento delle tecnologie di sala e di sistemi di condivisione wireless dei contenuti, avvalorati da sistemi di videoconferenza di ultima generazione interoperabili con Skype for Business, ha fatto registrare un notevole innalzamento della frequenza di utilizzo delle sale meeting dell'azienda. Complice la semplicità di utilizzo e la fruibilità dei sistemi di sala in modalità plug and play con qualunque dispositivo. Non meno importanti le soluzioni adottate per la prenotazione delle sale con sistemi intuitivi sincronizzati attraverso Outlook.

 
 

Anche l'acustica vuole la sua parte
 
 
 
 
 
 
Il corretto dimensionamento delle fonti sonore in ogni spazio attrezzato e l’adozione di adeguate soluzioni di isolamento e assorbimento acustico nelle sale più grandi hanno notevolmente contribuito a migliorare l’esperienza di collaboration, in loco come da remoto.
 

Spazi sempre più dinamici

 
 
 


Particolarmente funzionale è risultata la progettazione e realizzazione di due sale studiate per un uso polifunzionale. La presenza di un doppio monitor e l'adozione di un sistema di gestione delle tecnologie audio e video "modulare" consente l'uso dello spazio in due differenti modalità: open, con una sala che può accoglietre fino a 40 sedute, o shared, divisa in due sale separate e indipendenti che possono accolgiere rispettivamente fino a 20 posti a sedere.

"A fronte dell'approccio tecnologicamente razionale, ci siamo avvalsi di un supporto consulenziale e progettuale che ci ha guidati nella scelta delle soluzioni più adeguate, anche nel rispetto di budget predefiniti.
Oggi tutto funziona perfettamente ed il successo del progetto è dimostrato anche da un forte incremento nella frequenza di utilizzo delle sale riunioni.
La nuova struttura tecnologica fornisce una connotazione completamente diversa al modo di lavorare, più agile ed efficiente. Siamo soddisfatti anche della tempestività ed efficienza del servizio di assistenza e manutenzione, testato in situazioni di start up degli impianti."

Ugo Aiena
IT Manager Mercedes-Benz Italia


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La nuova modalità di lavoro flessibile, supportata da tecnologie adeguate e non sovradimensionate, ha generato maggior dinamicità ed efficienza nelle dinamiche di lavoro. Il tutto è stato realizzato nel pieno rispetto dei perimetri economici indicati e in ottica scalabilità evolutiva. Oggi Mercedes-Benz può vantare un ambiente di lavoro funzionale, efficiente e flessibile, tecnologicamente avanzato pur nel rispetto della tradizione, confermando un binomio che da sempre accompagna la filosofia costruttiva di Mercedes.

"La nuova sede di Mercedes-Benz in Italia esprime i nostri valori, a partire dalle persone. Il nuovo edificio è tra i più innovativi non solo nella Regione, ma anche a livello nazionale e fissa nuovi standard in termini di efficienza energetica e qualità dell’ambiente lavorativo.”


Marco Reas
CFO di Mercedes-Benz Italia

 
© Foto Moreno Maggi