Italiana Costruzioni

LA TECNOLOGIA INCONTRA L'ARCHEOLOGIA:
IL CASO DI ITALIANA COSTRUZIONI

 

Background 

L’attività edilizia di Italiana Costruzioni inizia dalla famiglia Navarra nel 1880 acquisendo un’esperienza di oltre trent’anni nel campo delle costruzioni e della realizzazione di opere di alto livello.

La scelta di trasferire la sede romana in un villino dei primi del ‘900 nello storico quartiere Nomentano, in via dei Villini, ha dato vita ad un progetto ben più ambizioso del previsto grazie alla scoperta dei resti di un’antica domus romana i cui resti sono stati necessariamente assorbiti e preservati all’interno del progetto.

 
 

Un progetto straordinario, dunque, che accoglie e svela la storia passata, trasportandola nel linguaggio dell’architettura contemporanea e integrandola in un contesto tecnologico inevitabilmente legato alle dinamiche di business.

Lo sviluppo del progetto ha infatti previsto l’adozione di tecnologie professionali di comunicazione che, non solo consentissero il collegamento tra le diverse sedi dell’azienda ma che ben si integrassero nel delicato contesto storico-architettonico del villino.

Soluzione

Lo studio Westway Architects, uno dei più stimati della nuova generazione italiana di progettisti fondato da Luca Aureggi e Maurizio Condoluci, ha riconosciuto in Ayno la professionalità necessaria per affrontare una sfida tanto importante. La competenza qualificata in ambito tecnologico è stata avvalorata da esperienza, preparazione e affidabilità che contraddistinguono Ayno nella progettazione e realizzazione dei propri lavori. Ciò ha consentito di accogliere con prontezza e professionalità un lavoro tanto ambizioso.

  


 

 

 

 

 




 

 


 

 

 


L'intervento di Ayno è stato realizzato in un contesto particolare di restauro che ha richiesto, oltre alla competenza tecnologica, una forte sensibilità per il design e la cura dei dettagli. Nel complesso, sono state realizzate 2 Board Room, 2 sale multifunzionali e 2 sale meeting dotate di sistema di videoconferenza, impianto Audio-Video completo e sistema di wireless content sharing. Negli spazi comuni sono stati inoltre installati dei monitor di Digital Signage.
La spinta innovativa di Italiana Costruzioni è dimostrata, anche nelle modalità di lavoro, nella capacità di conciliare la qualità del “tradizionale” con la flessibilità del “nuovo”. Ecco perché le sale sono state dotate di sistemi di videoconferenza Polycom Group Series integrati con sistemi di comunicazione Skype for Business.

Risultati e benefici

Oggi Italiana Costruzioni può agevolmente collegare il suo Headquarter italiano con le 5 sedi dislocate nel territorio europeo, di cui 3 in Italia.
L’affidabilità e la qualità della tecnologia Polycom, affiancate all’universalità e la semplicità di utilizzo della tecnologia Microsoft, garantiscono al cliente la possibilità di lavorare efficientemente con un sistema H323 e con Skype for Business.

TESTIMONIANZE

La soddisfazione per il lavoro compiuto è stata determinate per consolidare la collaborazione tra Ayno e Westway Architects. Luca Aureggi e Maurizio Condoluci, due dei quattro partner di Westway Architects, affermano “L'impresa di armonizzazione della tecnologia in un contesto complesso e di impatto estetico e culturale come questo è stata possibile certamente grazie al know-how tecnico di Ayno ma anche alle sue competenze nel progetto di interior e nella cura per i dettagli”